GIGANOTOSAURUS e TYRANNOSAURUS REX: 3 faccia a faccia prima di JURASSIC WORLD DOMINION

Share on:

Giganotosaurus e Tyrannosaurus non si sono mai incontrati. A separarli c’è il tempo (Giganotosaurus è del Cenomaniano, T.rex del Maastrichtiano: una trentina di milioni di anni di differenza) e la geografia (uno è stato scoperto in Patagonia, l’altro nel nord degli Stati Uniti). Questo, ovviamente, non ha fermato la mente di un primate vissuto molti milioni di anni dopo entrambi, e un paragone tra questi due animali è stato fatto perfino nel numero di dicembre 1997 di National Geographic, corredato dalle illustrazioni di James Gurney. Non è stata l’ultima volta che questi due animali si sono trovati faccia a faccia, vuoi per un confronto sulle rispettive differenze anatomiche, vuoi per un vero e proprio scontro. All’inizio pensavamo di raccogliere tutte queste istanze, ma ci siamo resi conto che nei venticinque anni trascorsi dalla scoperta di Giganotosaurus si sono moltiplicate al punto che ne avremmo sicuramente dimenticata qualcuna, quindi abbiamo deciso di limitarci a tre:

Illustrazione di James Gurney

1) DINOTOPIA: THE WORLD BENEATH (1995)

Nel scrivere il secondo volume della serie di Dinotopia Gurney ci offre la prima apparizione mediatica di Giganotosaurus. Forse l’autore stata lavorando a contatto con Coria e Salgado per creare l’illustrazione che vedete qui sopra e quindi aveva accesso al materiale prima che fosse divulgato? Non lo sappiamo, ma The World Beneath è stato pubblicato solo un mese dopo la descrizione di Giganotosaurus. All’interno del romanzo, Arthur e Will Denson, nell’esplorare il Bacino Piovoso in cerca di un modo per penetrare in alcune rovine protette da un Tyrannosaurus, liberano un giovane Giganotosaurus intrappolato. La buona azione viene ricompensata quando il padre, grato, interviene per allontanare il T.rex.

Illustrazioni di James Gurney

2) DINO CRISIS 2 (2002)

Nella sua missione per i superstiti di Edward City e i dati sulla Terza Energia, Regina si imbatte in un file che parla di voci riguardo un dinosauro (sottointeso teropode, suppongo, altrimenti non ci sarebbe molto di cui stupirsi) molto più grande del Tyrannosaurus, voci convalidate dalla scoperta della carcassa di un Tyrannosaurus con segni di morsi. Proprio quando Regina è messa nell’angolo dal T.rex che fino a quel momento era stato l’antagonista principale del gioco, si manifesta l’enorme Giganotosaurus, che – nonostante una debole resistenza del Tyrannosaurus – lo abbatte in un colpo solo. L’animale è molto più grande della sua controparte reale (la sua testa è lunga il doppio di quanto Regina è alta) e tanto robusto da sopravvivere all’esplosione di un missile. Nessuna sorpresa, dunque, che sopraffi il T.rex con tanta facilità.

ALLA RICERCA DELLA VALLE INCANTATA 5: L’ISOLA MISTERIOSA

Scacciata dalla calamità delle locuste (ehm ehm), che hanno divorato tutte le piante, la comunità di dinosauri erbivori è costretta ad abbandonare la Valle Incantata. Piedino e il resto della sua compagnia, separati dal resto del branco, finiscono su un’isola rigogliosa… casa anche di Mordicchio, il piccolo Tyrannosaurus conosciuto nel secondo episodio, dei suoi genitori, e di un altro grande teropode. Nel finale del film, il nuovo Denti Aguzzi affronta i genitori di Mordicchio e, nonostante sia capace di tenergli testa singolarmente, alla fine viene sconfitto e gettato in acqua. Nonostante non sia mai esplicitamente identificato con il nome scientifico (come, d’altronde, tutti i dinosauri della serie), viene chiamato Giganotosaurus nel canale Youtube ufficiale della serie, e – per quanto stilizzato – il design è conforme a questa interpretazione, con un cranio più irregolare di quello di Tyrannosaurus e piccoli arti anteriori a tre dita.

Previous

FOSSILI REGIONALI: alla scoperta del patrimonio paleontologico italiano con PaiP e SPI

CREATIVE BEAST STUDIO – TOROSAURUS (Fans’ Choice)

Next

Lascia un commento